Giochi

101 piccole rivoluzioni PDF

Il libro elettronico, nell’101 piccole rivoluzioni PDF quello cartaceo, approfitta ovviamente dei vantaggi offerti dalla sua natura digitale, che risiedono principalmente nelle possibilità di essere un ipertesto e inglobare elementi multimediali, e nella possibilità di utilizzare dizionari o vocabolari contestuali. Questa voce o sezione sull’argomento editoria non è ancora formattata secondo gli standard. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.


Författare: Paolo Cacciari.

Si può davvero cambiare il sistema dal basso? Un compendio – quanto mai vasto, accurato e aggiornato – dei progetti di economia solidale che in Italia sono stati capaci di scardinare (sia pure in parte o a livello locale) il sistema economico fondato sul capitale. Paolo Cacciari è il lucido testimone di oltre 100 buone prassi diffuse in tutta Italia, dall’agricoltura alla finanza, dalla salute all’urbanistica. Un meticoloso lavoro di raccolta che non si limita a dipingere possibili scenari di post-capitalismo, ma racconta le iniziative di un “popolo – sempre più numeroso e finora trascurato – di obiettori di coscienza al mercato”. Sono i decrescenti, i “transizionisti” delle Transition Towns, i produttori “a filiera corta” e i consumatori critici, i banchieri etici, gli autoproduttori e recuperatori di case e di cose, i contadini permacultori e gli ingegneri rinnovabili, e poi architetti, pubblicitari, giornalisti, insegnanti e tecnici “pentiti” di ogni professione. Una rete plurale che ci fa riflettere sulla necessità di trasformare i nostri stili di vita, in nome dell’attenzione all’ambiente e alle persone, e ci invita a fare la nostra personale, piccola “rivoluzione”.

1971 Nasce il Progetto Gutenberg, lanciato da Michael S. 1987 Viene pubblicato e distribuito su floppy dalla Eastgate Systems il primo romanzo ipertestuale dal titolo Afternoon, a story di Michael Joyce. 1996: Il Progetto Gutenberg supera i 1. 2004: Nasce Wikisource, progetto Wikimedia dedicato ai libri e agli ebook in pubblico dominio. 2009: Amazon lancia il Kindle 2 ed il Kindle DX negli USA. 2010: Al Salone del Libro di Torino lo store IBS.

14 editori per un totale di 373 titoli. 2011: L’Association of American Publishers rende noto che nel febbraio del 2011 per la prima volta il formato più venduto è stato quello basato su ebook. Si tratta comunque di attività slegate dalla piattaforma di vendita, ossia il sito vero e proprio in cui l’ebook viene acquistato. Tenendo conto di queste caratteristiche, possiamo suddividere i vari dispositivi hardware disponibili sul mercato in Tablet PC, palmari e lettori dedicati. 180 gradi in modo da renderlo simile, nel modo d’uso, ad un blocco per gli appunti. Palmari: sono dispositivi che grazie alle ridotte dimensioni possono essere facilmente trasportati. I nuovi formati, studiati appositamente per i libri elettronici, se da un lato hanno risolto i limiti dei formati più vecchi hanno creato però nuovi problemi.