Giochi

Acqua privatizzata? PDF

Questa voce o sezione sull’argomento diritto amministrativo non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Un’impresa pubblica è un’impresa il cui capitale o patrimonio è conferito in tutto o in parte da uno o più soggetti pubblici, ossia dallo stato o altri enti pubblici. L’uso dell’impresa pubblica come strumento di intervento nell’economia ha conosciuto una notevole fortuna nel corso del XX secolo, anche se non ha avuto in tutti i paesi la stessa estensione: minore negli Stati Uniti, assai più rilevante in Europa specie in Italia e in Francia. Acqua privatizzata? PDF detto che non sempre questa fase è seguita alla precedente, vuoi per scelta politica, vuoi per l’oggettiva difficoltà a trovare acquirenti, sicché in certi casi la privatizzazione si è limitata all’aspetto giuridico-formale.


Författare: Emanuele Fantini.

L’accesso all’acqua non dipende dalla sua scarsità ma dalle politiche e dalle relazioni di potere che ne determinano la gestione. Dietro alla privatizzazione dei servizi idrici si cela non tanto la ritirata dello Stato di fronte al mercato, quanto piuttosto una nuova modalità di esercizio del potere politico caratterizzata dall’ambiguità della relazione tra pubblico e privato. Una sfida alla gestione democratica dei beni comuni che invita a ripensare concetti come territorio, partecipazione e comunità.

Una parziale inversione della tendenza verso la privatizzazione si è avuta con la grande recessione: alcuni stati, infatti, hanno nazionalizzato le imprese bancarie e finanziarie più compromesse, onde evitarne il fallimento. Da quanto si è detto emerge che le imprese pubbliche, a differenza di quelle private, non hanno come fine principale il profitto: per esse il profitto non costituisce un obiettivo ma, semmai, un vincolo, nel senso che, nel perseguire i loro obiettivi, devono comunque operare in condizioni di economicità. Nicola Acocella, L’impresa pubblica italiana e la dimensione internazionale: il caso dell’IRI, Einaudi, Torino, 1983, ISBN 978-88-06-05586-8. Beneduce: il finanziere di Mussolini, Milano, Mondadori, 2009.

Sabino Cassese, Decadenza o rinascita dell’impresa pubblica? Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 27 nov 2018 alle 14:42. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Please forward this error screen to ns120. Questa voce o sezione sugli argomenti aziende e economia non è ancora formattata secondo gli standard. Società Italiana per Condotte d’Acqua SpA, nota anche come Condotte d’acqua o semplicemente Condotte è un’azienda italiana che opera nel settore dell’ingegneria e delle costruzioni. Fino al 1970 è stata di proprietà dell’Amministrazione Speciale della Santa Sede e di Bastogi.

In seguito viene acquisita e ricapitalizzata dal gruppo IRI-Iritecna. Dal 2016 Condotte fa parte del gruppo Grandi Opere General Contracting, controllata dalla holding Ferfina della famiglia Bruno Tolomei Frigerio. Con Duccio Astaldi presidente del consiglio di gestione e Franco Bassanini presidente del consiglio di sorveglianza. Un francobollo ne celebra il centenario.

Nell’estate del 2018 la società rischia il fallimento, per salvarla servono 200 milioni di euro. 14 nomi di professionisti: dovranno tentare di salvare la continuità aziendale della società in base alla legge Marzano. La prima opera eseguita è stata il Canale Villoresi, per un totale di 80 km e 16 milioni di lire. Città della Salute di Sesto S. 1861-1989: cento anni di rapporti difficili, Milano, Comunità, 1990, p.