Tempo libero e stile di vita

Ambiente Italia 2009. Rifiuti made in Italy PDF

Questa voce o ambiente Italia 2009. Rifiuti made in Italy PDF sugli argomenti medici italiani e accademici non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Commento: Avendo 400 pubblicazioni credo si possa fare molto di più.


Författare: .

Cosa succederà all’ambiente negli anni della grande recessione? E i rifiuti saranno la metafora delle politiche ambientali italiane? Attorno a questi due temi si sviluppa Ambiente Italia 2009, che intende tracciare la strada per un new deal ecologico proprio a partire dalla valorizzazione e la buona gestione dei rifiuti. I rifiuti di Napoli ci hanno mostrato la via che porta al disastro. In questo rapporto viene illustrata l’altra direzione, quella delle iniziative virtuose che a partire dai rifiuti hanno costruito un bel pezzo dell’economia italiana. Innovazione tecnologica e di design, riciclo industriale degli scarti dell’industria manifatturiera, produzione di compost e biogas, valorizzazione energetica nei termovalorizzatori o in cementifici e centrali termoelettriche. Dagli Stati Uniti alla Germania, questa è la strada che viene imboccata dalle leadership mondiali per contrastare la recessione. I 100 indicatori ci raccontano come arriva l’Italia a questo appuntamento: con tanti segni di un inquietante declino, ma anche con la presenza di molte eccellenze e opportunità su cui scommettere.

Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull’uso delle fonti. Dopo essersi diplomato al Liceo Scientifico Giuseppe Mercalli, istituto del quartiere Chiaia, si laurea con il massimo dei voti in Medicina a Napoli nel 1986. Il 1º gennaio 2004, Giordano diventa professore ordinario per chiara fama nel settore scientifico-disciplinare di Anatomia e Istologia Patologica del Dipartimento di Medicina, Chirurgia e Neuroscienze presso il Laboratorio di Tecnologie Biomediche ed Oncologia Sperimentale dell’Università di Siena. 130, che ha funzione di primaria importanza nel ciclo cellulare controllando la corretta replicazione del Dna e prevenendo l’insorgenza del cancro. Nell’anno 2000, è stato portato a termine uno studio sul carcinoma polmonare.

130, Giordano ha scoperto due “guardiani” del genoma umano, CDK9 e CDK10. Giordano è autore di oltre 400 pubblicazioni su peer-reviewed journals, e detiene numerosi brevetti internazionali relativi alla scoperta di nuovi geni e a nuovi metodi per la diagnosi e la terapia dei tumori. Nel luglio del 2009 è risultato terzo come numero di pubblicazioni nella lista Laboratory Heads by Number of Publications secondo il Cell Cycle registry. Tra le sue molteplici attività di ricerca vi è quella volta all’attivismo nell’ambito della denuncia dei fattori ambientali causa di un incremento delle patologie tumorali.