Storia

Cambiamento strategico e legittimazione istituzionale PDF

Chiesa e le diverse forme di aggregazione e di partecipazione del laicato alla vita interna della Chiesa stessa. Il passaggio da una visione organicista e territorialmente uniforme della rete associativa cattolica alla coesistenza di modelli organizzativi, a volte molto differenti fra loro, costituisce il punto di partenza per analizzare cambiamento strategico e legittimazione istituzionale PDF generale il fenomeno dei nuovi movimenti di risveglio e in particolare per comprendere uno dei tratti che più interessa mettere in luce, cioè il loro rapporto ineguale con il territorio e con le diverse realtà regionali. Tutto ciò entrò in crisi nella seconda metà degli anni Sessanta, per ragioni culturali e sociali, nonché politiche più ampie dell’evento conciliare.


Författare: .

Così facendo, l’istituzione-Chiesa poteva strutturare la società stessa, sforzandosi di rifletterne tutte le sue caratteristiche e le sue pieghe interne. Tutto ciò entrò gradualmente in crisi fino a non esistere più. Non solo perché la teologia stessa del Vaticano II criticava alla radice la concezione organicista del rapporto Chiesa-mondo, ma anche e soprattutto perché il modello non reggeva il confronto con un ambiente sociale che andava trasformandosi profondamente, differenziandosi e sottraendo sfere dell’agire sociale all’influenza della religione. Comunità di ascolto della Bibbia, i Focolarini e così via? Coloro che aderiscono sono dei credenti che vivono in modo differente l’appartenenza alla Chiesa cattolica. Militare in un gruppo o in un altro non è la stessa cosa.

Per ragioni non puramente estrinseche: perché, per es. I motivi della diversa militanza sono in realtà più seri: essi hanno a che fare con una differente concezione dell’essere cristiano e di sentirsi parte della Chiesa cattolica. CL o percorrere il cammino di riconversione, proposto dal movimento neocatecumenale. I confini fra le diverse aggregazioni, presenti nel panorama ecclesiale, sono ben tracciati e marcano distanze teologiche e forme di azione socioreligiosa di non poco conto. CL si sforza di rianimare sfere della vita sociale, come l’economia e la politica, che hanno perso l’impronta cattolica. Il presupposto teorico, da cui si parte, è che l’ambiente socioreligioso sia divenuto molto più complesso rispetto al sistema di credenza: si è prodotta una sorta d’inflazione religiosa nell’ambiente non più governabile con le politiche pastorali tradizionali. La domanda religiosa si è orientata altrove e si è diversificata in conformità a bisogni di senso che non potevano essere più soddisfatti dalle forme organizzative storiche del sistema di credenza.