Economia e diritto

Carmelo Bene. Il cinema oltre se stesso PDF

Ha lasciato la sua firma, sia come presentatore sia come autore, su molti dei più memorabili programmi televisivi italiani a partire dagli anni cinquanta, divenendo una presenza fissa e familiare del piccolo schermo e uno dei personaggi televisivi più amati di carmelo Bene. Il cinema oltre se stesso PDF. Italia, insieme a Mike Bongiorno e Raimondo Vianello. EIAR, che in seguito divenne la RAI.


Författare: Alessandro Cappabianca.

Negli anni cinquanta, per un decennio, fu l’unico presentatore ufficiale, categoria nata con lui, della radio italiana. Contribuì a lanciare Alberto Sordi e lavorò con Nino Manfredi, definì reuccio della canzone italiana Claudio Villa. Corrado con il Trio Junior al Festival di Bellaria nel 1967. Pippo Baudo, Mike Bongiorno, Corrado ed Enzo Tortora a Sabato sera nel 1967. Presentò Canzonissima nel 1970 e nel 1971, lanciando Raffaella Carrà. Nel 1974 condusse il Festival di Sanremo, dove fu affiancato da Gabriella Farinon, nonché Un disco per l’estate.

Subì un intervento alle corde vocali nel febbraio 1985 e un intervento ai polmoni all’inizio del 1990: quest’ultimo intervento lo costrinse a cedere il posto nella conduzione de Il pranzo è servito a Claudio Lippi. La corrida fu programmato in tutte le stagioni, dall’estate fino alla grande sfida autunnale. Corrado con Vittorio Marsiglia e la valletta Cinzia Petrini, il cast de Il pranzo è servito nella seconda metà degli anni 1980. Negli anni novanta condusse per sette anni consecutivi il Gran Premio Internazionale dello spettacolo, di cui rimane ancora il presentatore del maggior numero di edizioni.

Indimenticabili i suoi duetti con Mike Bongiorno, suo amico rivale. Il 27 giugno 1996, dopo 23 anni di convivenza, sposò in Campidoglio Marina Donato, la sua compagna di sempre, facendone la sua seconda moglie dopo Luciana Guerra. Si congedò dalla conduzione televisiva durante l’ultima puntata della sua Corrida, nel dicembre del 1997, quando recitò una poesia di commiato con gli occhi visibilmente lucidi, all’insaputa di tecnici, autori e produttori. Questa voce o sezione sull’argomento professionisti televisivi italiani non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti.