Mente

Discorsi parlamentari PDF

Già membro del consiglio di presidenza discorsi parlamentari PDF Federazione dei Verdi, è membro del consiglio federale nazionale del partito. Trentino di adozione, partecipò ai movimenti studenteschi del 1968 che ebbero origine a Trento. Cristiano progressista, nel 1973 fu tra i promotori del movimento Cristiani per il Socialismo.


Författare: Gerardo Chiaromonte.

Il volume raccoglie i discorsi più significativi pronunciati da Gerardo Chiaromonte come deputato, nell’Aula di Montecitorio, e come senatore, nell’Aula di Palazzo Madama, con un saggio introduttivo della senatrice Giglia Tedesco Tatò.

Successivamente passò a Democrazia Proletaria, poi al Partito Radicale. Rieletto in Parlamento nella XIV legislatura, è stato capogruppo del gruppo parlamentare misto alla Camera, mentre nella XV legislatura ha ricoperto l’incarico di Segretario di Presidenza ed è stato componente della I Commissione, Affari Costituzionali. Marco Boato con Carlo Azeglio Ciampi nel 2001. Marco Boato si è distinto per le sue risolute posizioni garantiste a favore dei politici implicati in vicende giudiziarie. Nel 2013 fa parte della direzione del nuovo soggetto ecologista Green Italia – Verdi Europei.

Costruttore di ponti, Brescia, La Scuola, 2015, ISBN 978-88-3504-308-9. URL consultato il 12 novembre 2008. Perché temere una disciplina della libertà religiosa conforme a Costituzione? 2, OAIster, EBSCOhost, viewed 3 November 2015.

URL consultato il 5 febbraio 2009. Aldo Cazzullo, Ostruzionismo, 50 anni di Aula-spettacolo. URL consultato il 16 febbraio 2014. URL consultato il 20 gennaio 2018. Peter Gomez e Marco Travaglio, Se li conosci li eviti. Raccomandati, riciclati, condannati, imputati, ignoranti, voltagabbana, fannulloni del nuovo Parlamento, Milano, Chiarelettere, 2008, ISBN 978-88-6190-054-7.

Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta l’11 mag 2018 alle 06:45. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. Nella politica moderna, il termine trasformismo ha acquistato una connotazione prettamente negativa. Il termine trasformismo si diffuse a partire dal 1882, durante il governo di Agostino Depretis.

Lo stesso argomento in dettaglio: Connubio Rattazzi-Cavour. Il Connubio ebbe però connotati diversi rispetto al trasformismo di Depretis: non fu infatti caratterizzato dall’inclusione nello schieramento moderato di singoli parlamentari della parte politica avversa, bensì un’alleanza più o meno trasversale che non si risolse mai nell’assimilare completamente l’opposizione. Tra il 1861 e il 1876 il governo dell’Italia unitaria fu guidato dalla Destra storica. Il 25 marzo 1876 si insediò il primo governo della Sinistra storica, formato da Agostino Depretis. Il governo nacque debole, essendo composto da esponenti provenienti unicamente dalle forze di Sinistra. In opposizione al modello politico della Destra storica, la Sinistra di Depretis riuscì ad organizzare le proprie politiche in modo tale da includere al proprio interno il dissenso popolare nei confronti dell’operato della Destra, le nostalgie borboniche dell’elettorato del sud e le diverse componenti dei ceti più produttivi del paese.

Concessioni alla Sinistra Ex membro della Giovine Italia e massone, Agostino Depretis aveva frequentato numerosi protagonisti delle lotte risorgimentali. Per il loro carattere rivoluzionario e anti-sistemico, gli elementi più estremi erano sempre rimasti fuori dal Parlamento. Concessioni alla Destra La politica del Depretis si sforzò di includere nelle proprie schiere elementi quanto più vicini alla propria politica sotto il profilo del moderatismo, a prescindere dall’appartenenza o meno ad uno schieramento alleato oppure d’opposizione. Nel periodo dal 1876 al 1881 Depretis ampliò la sua base elettorale attraverso la realizzazione di una vera e propria riforma elettorale. L’inclusione degli esponenti più radicali già protagonisti delle lotte risorgimentali nell’alveo parlamentare e l’allargamento della base elettorale furono i cardini della politica trasformista di Depretis. Agostino Depretis morì in carica, il 29 luglio 1887.