Biografie e autobiografie

Economia e finanza a Roma PDF

Questa voce o sezione sull’argomento governo non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull’uso economia e finanza a Roma PDF fonti.


Författare: Arnaldo Marcone.

Mancava sinora un’introduzione agile e aggiornata dell’economia, alla finanza e alla fiscalità romana e al relativo dibattito scientifico. Pensato appositamente per gli studenti dei corsi di storia antica, il volume si propone di colmare questa lacuna sintetizzando, in maniera estremamente chiara ma approfondita, le più avanzate conoscenze sull’argomento.

Castro Pretorio – Min Finanze 1190639. Ingresso al Ministero da via XX Settembre, 97. L’attuale ministro dell’economia è Giovanni Tria. L’accesso di via Cernaia alla sede del MEF. Il pubblico può accedere solo dall’ingresso principale di via XX settembre, 97.

Il cortile centrale del Palazzo delle Finanze, sede del Ministero. Già nel 1947 il Governo De Gasperi III provò ad accorpare i preesistenti ministeri del Tesoro e delle Finanze, ma l’esperimento trovò forte opposizione politica per il largo potere concentrato nelle mani del ministro Pietro Campilli, e fu quindi rapidamente abbandonato per oltre cinquant’anni. Il MEF nacque quindi in seguito alla Riforma Bassanini che col decreto legislativo n. 300 del 1999, unificò i Ministeri economici. Il Ministero dell’economia e delle finanze ai sensi del D.

La sua attività va coordinata con le 4 Agenzie Fiscali, regolate da apposita convenzione, cui il Ministero, per conto dello Stato, detta gli obiettivi da conseguire, e di cui nomina i vertici. Infine, il Ministero svolge i compiti di vigilanza su enti e attività e le funzioni relative ai rapporti con le autorità di vigilanza e controllo previsti dalla legge, ai sensi dell’art. Il Ministro dell’economia e delle finanze è componente del Consiglio supremo di difesa. Il dicastero ha una struttura centrale e territoriale alquanto complessa e variegata, frutto dell’accorpamento dei vecchi dicasteri e variamente rivisitata negli ultimi anni: il D. 173, recante la Riorganizzazione del Ministero dell’economia e delle finanze e delle Agenzie fiscali, ex art.

1 legge 6 luglio 2002 n. Servizio di controllo interno – SECIN. Direzione VIII – Valorizzazione dell’attivo e del patrimonio pubblico. UCB presso il Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo, che si articola in 4 uffici dirigenziali non generali. Direzione Centrale Sistemi Informativi e Innovazione del MEF, a Roma, Piazza Dalmazia.

Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato. 2010 ne è stata stabilita la cessazione delle attività. Le competenze delle DTEF sono state assorbite in gran parte dalle Ragionerie Territoriali dello Stato ma non tutto il personale, poiché una parte è passato all’Agenzia dei Monopoli. Le Agenzie hanno la propria sede centrale a Roma ed uffici periferici su tutto il territorio nazionale. Commissione Tecnica per la Finanza Pubblica ex art. 1, comma 474, legge 27 dicembre 2006, n. Comitato Permanente di Indirizzo e Coordinamento della Fiscalità.

Lo stesso argomento in dettaglio: Guardia di Finanza. Dal Ministro dell’economia e delle finanze dipende funzionalmente anche la Guardia di Finanza, forza di polizia ad ordinamento militare con compiti di accertamento, prevenzione e repressione delle violazioni amministrative e penali in materia tributaria, doganale, valutaria e fiscale in genere nonché compiti di polizia giudiziaria. Banca Monte dei Paschi di Siena S. Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato S.

MEFOP – Società per lo Sviluppo del Mercato dei Fondi Pensione S. SOSE – Soluzioni per il sistema economico S. Istituto di studi e analisi economica, ente di ricerca nel campo giuridico-economico. URL consultato il 17 agosto 2018. URL consultato il 26 febbraio 2015. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 14 nov 2018 alle 14:01. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli.

I soggetti che creano tali sistemi di organizzazione possono essere persone, organizzazioni o istituzioni. Mercato: è l’ambiente di interazione dei precedenti sottosistemi dove avviene lo scambio di beni, servizi e denaro tipicamente regolati dalla legge della domanda e dell’offerta. Il livello di sviluppo ed efficienza di tali sottosistemi e del relativo sistema economico riflette il livello di sviluppo della società stessa e varia in funzione delle epoche storiche o della parte del mondo o Stato considerato. Il sistema economico può definirsi, altresì, come l’ambiente o l’insieme delle attività promosse dagli operatori economici per le suddette finalità. Gli operatori economici vengono classificati secondo le funzioni svolte.