Filosofia e psicologia

Falcone-Borsellino e i segreti di Stato-mafia PDF

La neutralità di questa voce o sezione sull’argomento politici è falcone-Borsellino e i segreti di Stato-mafia PDF messa in dubbio. Motivo: i toni sono chiaramente elogiativi. Per contribuire, correggi i toni enfatici o di parte e partecipa alla discussione.


Författare: Benito Li Vigni.

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino hanno pagato con la vita il loro coraggioso e straordinario impegno rivolto a sradicare quel sistema criminale chiamato Cosa Nostra fortemente colluso con certi settori della politica, con poteri occulti e con parti deviate delle istituzioni. Disse Falcone prima di morire: “Fino ad ora abbiamo lavorato per costruire una stanza pulita… Purtroppo ci siamo accorti che serve poco a lavorare alle pulizie di una sola stanza se ci sono passaggi che portano ad altre stanze sudice, scale segrete che salgono su…” Falcone e Borsellino sono stati “fermati” mentre si accingevano ad entrare in quelle stanze sudice e a salire certe scale segrete.

Non rimuovere questo avviso finché la disputa non è risolta. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. Soprannominato il “sindaco pescatore”, politicamente Vassallo si distingueva per un marcato ambientalismo. Il 25 marzo 2015, Bruno Humberto Damiani è unico indagato per l’omicidio di Angelo Vassallo. Nel luglio del 2018, nove anni dopo, il pm Leonardo Colamonici ha notificato un avviso di garanzia per rendere interrogatorio da indagato per l’omicidio a Lazzaro Cioffi, il carabiniere colluso con il clan Caivano per averne protetto le attività di narcotraffico . Quindi ne faceva parte anche il 5 settembre del 2010. Dalla morte di Vassallo, vi sono stati diversi tributi in suo onore.

Nel 2010 Angelo Vassallo è nominato uomo dell’anno da parte della redazione di Rainews24. Nel 2011 è pubblicato il libro Il sindaco pescatore, scritto da Dario Vassallo, fratello di Angelo Vassallo, insieme a Nello Governato. Dal 2015 al 2018 è in scena un monologo teatrale Il sindaco pescatore, interpretato da Ettore Bassi, per la regia di Enrico Maria Lamanna e i testi di Edoardo Erba e Dario Vassallo, liberamente tratto dal libro omonimo dello stesso Vassallo. Nel 2016 il cantautore cilentano Giancarlo Di Muoio incide la canzone Il sindaco pescatore, ispirata alla figura di Angelo Vassallo.