Viaggi

Francesco del Cossa PDF

Questa voce o sezione sull’argomento sovrani italiani non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Francesco IV usò nel suo governo un’impronta dittatoriale e sanguinaria. Lo stesso argomento in dettaglio: Moti francesco del Cossa PDF 1830-1831.


Författare: Vittorio Sgarbi.

In questo libro, Vittorio Sgarbi, ferrarese per nascita e per amore, avvicina uno dei suoi artisti preferiti. Cosmè Tura, Francesco del Cossa ed Ercole de’ Roberti costituiscono i tre maggiori protagonisti dell’Officina ferrarese tanto ammirata da Roberto Longhi una pittura influenzata dagli artisti veneti e dalla cultura fiamminga. Il volume è illustrato e contiene il catalogo delle opere certe e attribuite all’artista.

Ciro Menotti stesso morì sulla forca in seguito ad un mai ben dimostrato tentativo di insurrezione ai danni del Duca. Certamente egli pensava a un regno dell’Italia settentrionale fino alla Toscana, eppure non si capisce come mai il duca, che sapeva del progetto di Ciro Menotti, non l’abbia fatto arrestare prima: la versione più accettata è che il duca abbia in un primo tempo favorito e appoggiato la rivolta, conoscendone anche la data, ma che un intervento dell’Austria gli fece cambiare idea e programmi. A questo punto, il 3 febbraio 1831, Menotti, temendo di essere arrestato, anticipò i tempi. Francesco IV, informato, fece circondare dalle sue guardie la casa di Menotti dove si stava svolgendo una riunione di una quarantina di congiurati.

Vennero sparati alcuni colpi e le guardie ebbero subito ragione dei rivoltosi, che in parte fuggirono, in parte furono arrestati. Ciro Menotti cercò la fuga saltando da una finestra nel giardino retrostante ma rimase ferito e venne arrestato. Il duca scrisse subito una lettera al governatore di Reggio “Questa notte è scoppiata contro di me una terribile congiura. I cospiratori sono nelle mie mani. Intanto era scoppiata la rivolta a Bologna e il duca giudicò prudente fuggire a Mantova, portando con sé in catene Ciro Menotti, che, alla fine dei moti, riportato a Modena fu giudicato dal Tribunale speciale di Rubiera e condannato a morte per impiccagione, condanna eseguita sugli spalti della Cittadella della città.

Juan, Conte di Montizon, Giovanni III per il “carlismo”. Orn ext duc SERG Toison d’or. Rita Ladogana, Giuseppe Verani, artista alla corte sabauda in Sardegna, Nuoro 2015, pp. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 25 feb 2018 alle 02:31. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli.