Arte e spettacolo

Guerra e mare. Conflitti, politica e diritto marittimo PDF

Questa voce o guerra e mare. Conflitti, politica e diritto marittimo PDF sull’argomento conflitti non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Puoi migliorare questa voce aggiungendo citazioni da fonti attendibili secondo le linee guida sull’uso delle fonti. Mappa della battaglia di Queenston Heights. Nativi americani alleati: tra i 3.


Författare: Ferdinando Sanfelice di Monteforte.

Il mare non è mai calmo. Non lo è mai stato. Da secoli dietro la linea blu dell’orizzonte si combattono guerre per la conquista delle vie marittime, per lo sfruttamento delle risorse marine, per i traffici di merci e di uomini. Dal concetto di guerra sui mari alla definizione degli spazi sovrani, dalle guerre commerciali alla pirateria, alla tratta degli schiavi e per finire alle minacce asimmetriche rappresentate dal terrorismo navale, questo saggio affronta la storia del diritto marittimo internazionale raccontando la genesi delle norme e mettendo in luce tutte le zone d’ombra e le lacune che l’attuale evolversi della situazione geopolitica internazionale sta evidenziando. Oggi come nel passato le distese marine sono il confine su cui si giocano la pace e il benessere dei popoli, perché la storia insegna che chi controlla il mare controlla la terra.

Regno Unito e gli Stati Uniti d’America tra il giugno del 1812 e il febbraio del 1815. Lo stesso argomento in dettaglio: Embargo del 1807. La guerra del 1812 ebbe origine dalle tensioni commerciali che esistevano fra il giovane stato statunitense e l’Impero britannico. Dal 1803, il commercio statunitense aveva subito gli effetti negativi del blocco dei porti francesi da parte dei britannici. La guerra fu dichiarata con una esigua maggioranza dal parlamento statunitense il 18 giugno 1812 a causa della pretesa inglese di voler controllare tutte le navi incontrate in alto mare, motivo di insofferenza che andava ad aggiungersi ai precedenti contrasti dovuti all’espansione statunitense ad ovest, che era sgradita ed ostacolata dalle popolazioni autoctone di quei territori, che potevano in ciò contare sull’appoggio britannico. Gli statunitensi misero in campo un esercito di 5. Nel 1814 i britannici tentarono di prendere lo Stato di New York, occuparono Washington D.

La guerra ebbe termine con il ristabilimento della situazione esistente all’inizio del conflitto, che si concluse con la firma del trattato di Gand, firmato il 24 dicembre 1814 ed entrato in vigore il 17 febbraio 1815, accordo che sancì un sostanziale ritorno allo status quo ante bellum. Battaglia di New Orleans, 8 gennaio 1815, pesante sconfitta inglese con la perdita di oltre 2. URL consultato il 4 settembre 2016. War of 1812, edited by Mary Mary Alice Burke Robinson, Discovery Enterprise Ltd 1998, p.

Greater coat of arms of the United States. United States Department of Defense Seal. Emblem of the United States Department of the Army. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 27 nov 2018 alle 14:06.