Ragazzi

I mondi reali PDF

Voltaire che mira a confutare le dottrine ottimistiche quale quella leibniziana. La vicenda di Candido è stata musicata I mondi reali PDF compositore statunitense Leonard Bernstein nell’operetta Candide. Candido e Pangloss vengono aiutati da un mercante anabattista, Jacques, insieme al quale s’imbarcano e raggiungono Lisbona. Questi eventi portano Candido e il suo amico fedele Cacambo nella splendida città di El Dorado, dove l’oro e le pietre preziose sono considerate fango e dove non esistono litigi né guerre.


Författare: Abelardo Castillo.

Candido: un giovane ingenuo cresciuto alla corte del barone di Thunder-den-Tronckh e probabilmente figlio della sorella del barone. Barone gesuita: figlio ed erede del barone, sfugge al saccheggio del castello. Creduto morto per mano di Candido in Paraguay dove è colonnello dei gesuiti, finisce infine a remare sulle galere turche in attesa di essere rispedito a Roma. Con la sua ossessione per i quarti di nobiltà, rappresenta il vano orgoglio dell’aristocrazia. Pangloss: il precettore del castello, nonché filosofo maestro di Candido.

Il resoconto delle sue sciagure personali e famigliari, che da principessa l’hanno ridotta a schiava e poi serva in giro per l’Europa, occupano due capitoli del romanzo. Pierre Bayle è il contraltare di Pangloss. Cacambo: servo meticcio di Candido, abile e scaltro nell’aiutare il padrone. Barone e baronessa di Thunder-ten-Tronckh: padroni del castello in Vestfalia, muoiono durante la guerra dei sette anni per mano dei bulgari.

Anabattista: generoso mercante olandese che soccorre Candido e Pangloss. Annega nel porto di Lisbona poco prima del terremoto. Don Issacar: ricco usuraio ebreo di Lisbona, amante di Cunegonda, finisce ucciso da Candido per difesa. Grande Inquisitore: rivale del giudeo Issacar per Cunegonda, condanna Candido e Pangloss ad un autodafé per evitare i terremoti, e viene infine ucciso da Candido stesso. Re di Eldorado: sovrano illuminato dell’immaginario regno, regala a Candido pietre preziose e oro. Pasquetta: cameriera della baronessa e amante di Pangloss, poi prostituta a Venezia e infine amante di frate Giroflée. Governatore di Buenos Aires: altro pretendente di Cunegonda.

Senatore Pococurante: ricco patrizio veneziano, possiede una grande biblioteca e collezioni d’arte, ma è critico di ogni cosa. Sei re al Carnevale di Venezia: sei sovrani in esilio e caduti in povertà, che cenano con Candido e Martino a Venezia. Candido dopo che questi è stato condannato a morte e poi alla fustigazione per tentata diserzione. Vanderdendur: mercante e schiavista olandese, imbroglia Candido nel Suriname, rubandogli numerose ricchezze. Candido rimane vittima dei suoi raggiri. Candido è strettamente indicativo dell’intera opera di Voltaire, di cui il romanzo rappresenta una delle massime espressioni. Come lo stesso Voltaire disse, il fine di Candido era quello di “portare il divertimento a un piccolo numero di uomini d’ingegno”.