Viaggi

Il destino dell’intellettuale PDF

Il libro elettronico, nell’imitare quello cartaceo, approfitta ovviamente dei vantaggi offerti dalla sua natura digitale, che risiedono principalmente nelle possibilità di essere un ipertesto e inglobare elementi multimediali, e nella possibilità di utilizzare dizionari o vocabolari contestuali. Questa voce o sezione sull’argomento editoria non è ancora formattata secondo il destino dell’intellettuale PDF standard. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia.


Författare: Rino Genovese.

Che ne è di una figura sociale che ha fatto epoca nella modernità? È possibile sfuggire al destino di incertezza e di precarietà caratteristico del lavoro intellettuale nel cosiddetto “capitalismo cognitivo” odierno riandando alle radici di una condizione che, fin dai tempi dell’affare Dreyfus, aveva assunto il carattere di una “militanza”? Ripercorrendo a grandi passi la storia degli intellettuali, e le teorie che intorno ad essi sono state sviluppate – da Benda a Sartre, a Foucault, senza trascurare il dibattito italiano e la centralità novecentesca della concezione gramsciana -, l’autore propone una visione dell’intellettuale contemporaneo basata sull’idea di una sua essenziale “disorganicità” all’interno del caos della comunicazione sociale corrente. La figura di un intellettuale critico, che si muova da “libero cavaliere” nei meandri della comunicazione, è la proposta conclusiva di una nuova figura quasi eroica, una sintesi tra Bertolt Brecht e Oscar Wilde.

Segui i suggerimenti del progetto di riferimento. 1971 Nasce il Progetto Gutenberg, lanciato da Michael S. 1987 Viene pubblicato e distribuito su floppy dalla Eastgate Systems il primo romanzo ipertestuale dal titolo Afternoon, a story di Michael Joyce. 1996: Il Progetto Gutenberg supera i 1. 2004: Nasce Wikisource, progetto Wikimedia dedicato ai libri e agli ebook in pubblico dominio. 2009: Amazon lancia il Kindle 2 ed il Kindle DX negli USA.

2010: Al Salone del Libro di Torino lo store IBS. 14 editori per un totale di 373 titoli. 2011: L’Association of American Publishers rende noto che nel febbraio del 2011 per la prima volta il formato più venduto è stato quello basato su ebook. Si tratta comunque di attività slegate dalla piattaforma di vendita, ossia il sito vero e proprio in cui l’ebook viene acquistato. Tenendo conto di queste caratteristiche, possiamo suddividere i vari dispositivi hardware disponibili sul mercato in Tablet PC, palmari e lettori dedicati.