Filosofia e psicologia

Il riscatto dell’agro PDF

Javascript non è abilitato su questo browser. Per utilizzare al meglio tutte le funzioni del sito ti consigliamo di abilitare javascript oppure di visitare il sito con un altro browser. Eccetto dove diversamente specificato, le immagini di questo sito sono rilasciate sotto Licenza Il riscatto dell’agro PDF Commons 2.


Författare: Vittorio Emiliani.

35 dell’8 aprile 2013 ha modificato il termine per la presentazione della dichiarazione Imu. 2 LA DICHIARAZIONE IMU DEGLI ENTI NON COMMERCIALI. 23, è stata anticipata in via sperimentale dall’art. 201, convertito dalla Legge 22 dicembre 2011, n. Il comma 1 del citato art.

13 stabilisce che la nuova imposta è applicata in tutti i comuni del territorio nazionale dall’anno 2012 e fino al 2014, in base agli artt. 23 del 2011, in quanto compatibili. L’IMU, a norma del comma 1 del citato art. Trattandosi, quindi, di un nuovo tributo, le disposizioni concernenti l’obbligo dichiarativo hanno richiesto la predisposizione di un apposito modello di dichiarazione ai sensi dell’art.

201 del 2011, stabilisce che mantengono la loro validità le dichiarazioni presentate ai fini dell’ICI, in quanto compatibili. A questo proposito, si deve sottolineare che nell’individuazione delle fattispecie per le quali è rimasto l’obbligo dichiarativo sono state prese in considerazione, innanzitutto, le innovazioni introdotte dall’art. 223, convertito dalla legge 4 agosto 2006, n. 248, che aveva stabilito la soppressione dell’obbligo di presentazione della dichiarazione ICI, di cui all’art.

Non era, inoltre, necessaria la presentazione della dichiarazione se il contribuente avesse seguito le specifiche modalità per il riconoscimento di agevolazioni stabilite dal comune nel proprio regolamento. Si ritiene che tali regole possano essere applicate anche per l’IMU, poiché sono compatibili con il sistema delineato dal nuovo tributo. Per tutte le ragioni sin qui esposte, le dichiarazioni ICI presentate in virtù dei principi appena delineati restano valide anche ai fini IMU. Per quanto riguarda l’esenzione prevista per gli immobili posseduti dagli enti non commerciali di cui alla lett.

504 del 1992, il comma 3, dell’art. 1, convertito, con modificazioni, dalla Legge 24 marzo 2012, n. Pertanto, il modello di detta dichiarazione dovrà essere approvato successivamente all’emanazione del decreto previsto dal comma 3 in parola. Si richiama l’attenzione su quanto è previsto nel successivo paragrafo dedicato ai casi in cui sussiste l’obbligo dichiarativo, laddove si prevede tale obbligo per gli immobili posseduti e utilizzati dagli enti non commerciali esenti ai sensi della lett.

Sulla base di tutte le considerazioni effettuate al paragrafo 1. Si richiama l’attenzione sulla circostanza che per l’applicabilità della citata riduzione è necessario che sussistano congiuntamente l’inagibilità o l’inabitabilità e l’assenza di utilizzo dell’immobile. L’agevolazione si applica limitatamente al periodo dell’anno durante il quale sussistono le condizioni richieste dalla norma. L’inagibilità o l’inabitabilità deve essere accertata dall’ufficio tecnico comunale con perizia a carico del proprietario, che allega idonea documentazione alla dichiarazione.