Religioni

Iperdemocrazia PDF

La madre era proprietaria di un giornale di Madrid, El Imparcial, ed il padre, Jose Ortega Munilla, era giornalista e direttore di questo stesso giornale. Il clima giornalistico ebbe grande influenza sulla sua vita, tanto è vero che egli stesso fu conosciuto in larga parte per i suoi articoli. Si laureò presso la facoltà di lettere e filosofia di Madrid nel iperdemocrazia PDF con la tesi Los terrores del año mil.


Författare: Stefano Rodotà.

Crítica de una legenda, una tesi di sole cinquantotto pagine. Insegnò metafisica all’Università Complutense di Madrid dal 1910 al 1936 e fu fondatore, nel 1923, della rivista Revista de Occidente. Fu esponente dell’esistenzialismo e del prospettivismo e, in secondo momento, del cosiddetto raziovitalismo. L’opera più famosa di Ortega è La ribellione delle masse, scritta nel 1930.

Ortega, similmente a Max Scheler, è sostenitore del prospettivismo storico, ossia di una concezione della storia in base alla quale essa può essere compresa analizzandola nel suo corso a partire da diverse prospettive. L’uomo stesso, con la sua individualità, ha una visione peculiare della realtà, che appartiene soltanto a lui. L’essere umano, immerso nella frenesia della vita, perde autenticità nel momento in cui si allontana da se stesso. Una delle strade di salvezza, consiste nel riscoprire il suo autentico atteggiamento di fronte ad ogni cosa. L’uomo è erede di un passato e di credenze che da questo passato gli giungono.

Arriva nel mondo con una serie di informazioni e conquiste già date e già realizzate. L’uomo è continuo mutamento e nel progredire deve cercare di far crescere la sua eredità storica piuttosto che perderne i frutti. L’uomo comincia ad essere tale quando sente la necessità di sapere. La ricerca della verità è qualcosa di ineluttabile nell’essere umano, che sempre cerca il senso della realtà che lo circonda. La verità va conquistata senza pretendere di ottenerla rifacendosi ad un’unica prospettiva.