Ragazzi

L’origine e la natura delle passioni nell’Etica di Spinoza PDF

Colui che ammette solo una teologia trascendentale vien detto deista, e teista invece colui che ammette anche una teologia naturale. Il primo concede che noi possiamo conoscere, con la nostra pura ragione, l’esistenza di un essere originario, ma ritiene che il concetto che ne abbiamo sia puramente trascendentale: che sia cioè soltanto di un essere, la cui realtà è totale, ma non ulteriormente determinabile. Il deismo assume quindi a priori l’esistenza di un Essere Supremo, creatore e regolatore delle leggi dell’universo, indispensabile a spiegarne l’l’origine e la natura delle passioni nell’Etica di Spinoza PDF, l’armonia e la regolarità. La negazione della rivelazione ha come conseguenza il rifiuto di qualsiasi dogma, testo sacro o autorità religiosa.


Författare: Antonio Labriola.

Tra le più belle pagine di Labriola, questo testo costituisce la prima riabilitazione italiana del pensiero di Spinoza, qui riletto in chiave rigorosamente marxista.

L’uso corretto della ragione consente all’uomo di elaborare una religione naturale e razionale completa e autosufficiente, capace di spiegare il mondo e l’uomo. Il deismo infatti viene definito anche come “religione naturale”, fondata non su testi sacri ma sulla ragione che, ribadendo l’esistenza di Dio, lo configura in termini differenti da quelli delle religioni rivelate. Il simbolo era già noto nell’Antico Egitto e veniva usato nel Rinascimento anche per il Dio giudaico-cristiano. L’empirista ed illuminista scozzese David Hume è il filosofo che ha espresso la critica più feroce dell’antropomorfismo sotteso sia alle religioni monoteiste, sia alla concezione deistica del mondo. In Germania furono deisti i filosofi illuministi G. Concezioni religiose di tipo deista sarebbero ancora particolarmente diffuse negli Stati Uniti e in grande espansione. Facendo leva sulla ragione, i deisti contestano le rivelazioni su cui si fondano le varie confessioni religiose, ritenendo le chiese istituzioni umane dettate da scopi di dominio e non dal possesso della verità.