Religioni

La bustaia PDF

Il padre era un saldatore e la madre bustaia. Nato in via dei Volsci a Roma nel quartiere San Lorenzo, vi è vissuto la bustaia PDF all’età di trentasette anni. Nel 1965 debutta come disc jockey nel programma radiofonico Bandiera gialla. Nel 1977 Carlo Massarini lo coinvolge come giornalista musicale nella rivista Popster da lui diretta.


Författare: Donatella Paradisi.

Una settimana dopo aver lanciato il sito mi arrivò la notizia che Tatò, amministratore delegato dell’Enel, stava studiando lo sposalizio fra telefonini e televisione. Nel frattempo aveva fatto in modo che sua moglie Sonia Raule venisse nominata direttore dei programmi di Telemontecarlo. In alcuni periodi a fornire informazioni e retroscena per il sito fu anche il Presidente emerito della Repubblica Italiana Francesco Cossiga. Dagospia è un bollettino d’informazione, punto e basta. La definizione del sito è di Risorsa informativa online a contenuto generalista che si occupa di retroscena. Dopo la nascita del figlio Rocco, nel 1997 ha sposato Anna Federici, erede di una famiglia di costruttori edili. Damien Hirst, di cui possiede le opere The wounds of Christ e New Religion.

D’Agostino ha diversi tatuaggi sul corpo: una bomba con miccia accesa sul lobo destro, una delle due Torri Gemelle in fiamme sul bicipite destro e un crocifisso sulla schiena. Roberto D’Agostino è stato protagonista di alcuni battibecchi televisivi. Su quello schiaffo ho campato per anni. Mi fermavano per strada e mi dicevano: “In quella mano c’ero anche io”. Nel 2011 fece scalpore la notizia, emersa dall’interrogatorio del faccendiere Luigi Bisignani nell’ambito dell’inchiesta P4, che Bisignani aveva procurato al sito Dagospia una pubblicità ENI da 100 mila euro all’anno. Bisignani dichiarò di essere molto amico di D’Agostino, che è sposato con Anna Federici, figlia di un noto costruttore romano amico di Andreotti.