Fumetti

La legge di stabilità 2016 PDF

1 della legge 23 dicembre 2014, n. 9 del decreto legislativo 14 marzo 2011, n. 8, comma 1, del decreto legislativo 14 marzo 2011, la legge di stabilità 2016 PDF. A annesso alla legge 28 dicembre 2001, n.


Författare: Elisabetta Civetta.

La legge di stabilità 2016 trova la sua regolamentazione nella legge 208/2015 composta da 999 commi. Sul fronte della fiscalità locale, la legge di stabilità 2016 interviene sia sull’abitazione principale introducendone la sua esenzione ai fini TASI, sia sui terreni agricoli cambiando, di nuovo, le regole della loro esenzione ai fini IMU. I minori gettiti derivanti ai comuni saranno compensati attraverso il fondo di solidarietà comunale. Sul fronte dei vincoli di finanza pubblica, la legge di stabilità sopprime le regole del patto di stabilità e introduce un nuovo meccanismo di pareggio del bilancio basato sul saldo di competenza potenziato. Il nuovo meccanismo, rispetto alle precedenti regole della competenza mista basate sulla cassa per gli investimenti, ha il pregio di eliminare il blocco dei residui per opere in corso e dei conseguenti ritardi nei pagamenti nonché di permettere una maggiore programmabilità in quanto non ci saranno più obiettivi variabili di anno in anno, ma il saldo dovrà essere pari a maggiore di zero. La legge di stabilità continua con la politica del contenimento della spesa prolungando ancora di un anno l’applicazione di alcuni vincoli (taglio compenso organi di indirizzo, direzione e controllo organi collegiali, spesa per acquisto di mobili e arredi, blocco aggiornamento Istat delle locazioni passive, acquisto autovetture) e aggiungendone ulteriori quali le spese connesse all’informatica.

1 del decreto-legge 24 gennaio 2015, n. 4, convertito, con modificazioni, dalla legge 24 marzo 2015, n. 1 della legge 27 dicembre 2013, n. 13, comma 2, del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, convertito, con modificazioni, dalla legge 22 dicembre 2011, n.

53, comma 10, della legge 23 dicembre 2000, n. Stato sono determinate con il medesimo decreto del Presidente del Consiglio dei ministri. 4 della legge 5 maggio 2009, n. 20 del decreto-legge 6 luglio 2012, n. 95, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n.

2010, nel limite degli stanziamenti finanziari previsti e comunque in misura non superiore a 2 milioni di euro per ciascun beneficiario. 5, comma 1, del decreto legislativo 26 novembre 2010, n. 49 e 50 del testo unico delle imposte sui redditi, di cui al d. 1 della legge 2 agosto 1990, n. Su tale reddito si applica la contribuzione dovuta ai fini previdenziali, ridotta del 35 per cento. 2, comma 29, della legge 8 agosto 1995, n. 34 del codice di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n.

80 per cento di quello riconosciuto dal primo periodo del comma 1 dell’articolo 19 del decreto del Ministro dello sviluppo economico 6 luglio 2012, pubblicato nel supplemento ordinario n. 39, comma 3-bis, della legge 27 dicembre 1997, n. 6, comma 17, del decreto legislativo 3 aprile 2006, n. La Prefettura – Ufficio territoriale del Governo di Salerno, acquisito il parere dell’Avvocatura dello Stato ai sensi dell’articolo 14 del regio decreto 18 novembre 1923, n. Stato e del comune di Sarno.

I procedimenti giudiziari in corso, anche in sede di esecuzione, sono sospesi fino alla conclusione degli accordi transattivi. Successivamente alla stipulazione degli atti, di transazione, che deve intervenire entro e non oltre il 31 dicembre 2017, tutti i processi sono estinti ai sensi della normativa vigente. Al decreto legislativo 30 marzo 2001, n. All’articolo 1 della legge 27 dicembre 2006, n. All’articolo 2, comma 573, della legge 24 dicembre 2007, n.

Stato e dagli enti locali che siano organismi di diritto pubblico ai sensi dell’articolo 3, comma 26, del codice di cui al decreto legislativo 12 aprile 2006, n. 2 del decreto legislativo 18 agosto 2000, n. All’articolo 3 del decreto-legge 6 luglio 2012, n. All’articolo 1, comma 450, della legge 27 dicembre 2006, n. All’articolo 1 del decreto-legge 22 giugno 2012, n. 83, convertito, con modificazioni, dalla legge 7 agosto 2012, n. 157 del decreto legislativo 12 aprile 2006, n.

3 dell’articolo 1 della legge 31 dicembre 2009, n. Presidente del Consiglio dei ministri o dal Ministro delegato. A decorrere dall’anno 2016, in considerazione del processo di riorganizzazione del settore ospedaliero privato accreditato in attuazione di quanto previsto dal regolamento di cui al decreto del Ministro della salute 2 aprile 2015, n. Gli enti locali che hanno presentato il piano di riequilibrio finanziario pluriennale o ne hanno conseguito l’approvazione ai sensi dell’articolo 243-bis del testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali, di cui al decreto legislativo 18 agosto 2000, n. 2011 Regione Lazio – Via R. La scelta delle sedi relative a ulteriori 22 idonei del concorso per titoli ed esami a 800 posti di assistente giudiziario sarà effettuata il 15 marzo 2019 presso la Sala riunioni del Ministero della Giustizia  – Via Arenula 70 Roma. L’accesso al Ministero sarà consentito dalle ore 8,30 ai soli candidati idonei, con esclusione degli eventuali accompagnatori, salvo ai candidati con disabilità documentata.

I candidati, nel giorno e nella sessione indicata, dovranno presentarsi muniti obbligatoriamente di valido documento di riconoscimento e codice fiscale. I candidati potranno scegliere la sede secondo l’ordine di graduatoria, fatta salva la scelta prioritaria di coloro che possiedono e che hanno documentato i requisiti previsti dalla legge 5 febbraio 1992, n. 6 della medesima legge, nell’ambito dell’elenco delle sedi rese disponibili dall’amministrazione. I candidati che possiedano i requisiti previsti dalla legge 5 febbraio 1992, n. 21, comma 12, nonché all’articolo 33, comma 6,  della medesima, sono invitati a trasmettere idonea certificazione medica entro la data del 13 marzo 2019 al seguente indirizzo: uff3concorsi.

Nel corso della scelta della sede sarà sottoscritto anche il contratto individuale di lavoro. In caso di assoluto impedimento il candidato potrà farsi rappresentare da una persona munita di delega contenente i dati e la firma autografa del delegante, corredata dai documenti di identità del delegante e del delegato stesso. In tal caso i dati del delegante e del delegato dovranno essere anticipati all’indirizzo di posta elettronica uff3concorsi. Coloro che si faranno rappresentare da un delegato, firmeranno il predetto contratto il giorno in cui assumeranno servizio presso la sede di servizio indicata dal delegato medesimo.

Si ribadisce che qualora il candidato o il suo delegato non dovessero presentarsi per la scelta della sede nel giorno e nella sessione indicata, l’Amministrazione assegnerà, a fine delle sessioni di scelta sede, in data 15 marzo la sede di servizio d’ufficio, sulle sedi rimaste disponibili, comunicandola all’interessato medesimo. In tal caso l’interessato firmerà il contratto il giorno in cui assumerà servizio presso la sede di servizio assegnata. Si informa che al fine dell’assunzione la mancata presentazione in servizio nel luogo e tempo indicati, in assenza di motivata, idonea e tempestiva giustificazione da parte degli interessati determinerà il non darsi luogo alla stipula del contratto individuale di lavoro. La nomina in prova e l’immissione in servizio sono disposte con riserva di accertamento dei requisiti per l’ammissione all’impiego. Come previsto dal bando, si ricorda ai candidati con disabilità di trasmettere a uff3concorsi.