Filosofia e psicologia

La spada degli elfi PDF

Qui giace la Spada di Shannara. 1977 dello scrittore statunitense Terry Brooks. Secondo la cronologia delle Quattro Terre, molto tempo fa l’umanità raggiunse un avanzamento tecnologico tale da non essere più in grado di controllarlo. Durante le battaglie apocalittiche che ne seguirono, note come Grandi Guerre, gran parte degli esseri viventi della terra si estinse e gli stessi la spada degli elfi PDF cambiarono la loro morfologia.


Författare: Jessica Maccario.

Secoli dopo questi fatti, le vicende narrate nel libro introducono la famiglia Ohmsford di Valle d’Ombra. Flick vive con i suoi genitori e porta avanti la locanda di famiglia insieme al fratellastro Shea, figlio di un parente degli Ohmsford che aveva sposato una donna elfa. Dopo aver consegnato a Shea tre pietre magiche come protezione, Allanon ordina a Shea di lasciare immediatamente Valle d’Ombra e di raggiungerlo a Culhaven. La comparsa in quella stessa notte dei Messaggeri del Teschio – potenti agenti del Signore degli Inganni – alla ricerca dell’ultimo discendente degli Shannara convince Shea a partire. I tre amici partono alla volta di Culhaven, la capitale della nazione dei Nani, dove Allanon ha dato loro appuntamento. Le Pietre Magiche, impregnate di magia elfica, proteggono Shea e i suoi compagni nelle Paludi di Nebbia. Giunti a Paranor, il gruppo trova la fortezza presidiata da soldati Gnomi e da un messaggero del Teschio che tende un agguato ad Allanon nelle fucine della fortezza, riuscendo quasi a sopraffarlo.

Inoltre la Spada di Shannara è scomparsa. A questo punto il gruppo si divide. Flick, Allanon e Menion continuano la ricerca di Shea. Shea viene salvato dal fiume da un ladro monco chiamato Panamon Creel e dal suo strano compagno Keltset, un troll reietto dalla sua gente e muto. Panamon si impossessa delle Pietre di Shea credendole preziose, salvo poi restituirgliele dopo che Shea salva loro la vita in uno scontro con un messaggero del Teschio. Flick, Allanon e Menion si imbattono nell’accampamento nemico.

Menion aggira l’accampamento per recarsi a Kern ad avvertire l’ignara popolazione dell’invasione. Assiste ad uno scambio di un prigioniero e, pensando che il prigioniero sia Shea, lo salva fuggendo verso il fiume. Il prigioniero, tuttavia, si rivela essere Shirl Ravenlock una bellissima ragazza con i capelli rossi, figlia del reggente di Kern e promessa sposa di Palance, fratello minore di Balinor Buckhannah. Balinor giunge a Callahorn e viene fatto prigioniero nelle segrete del castello da Palance e dal suo malfidato consigliere Stenmin. Anche Durin, Dayel, Hendel e alcuni generali della Legione della Frontiera fedeli a Balinor vengono man mano imprigionati nello stesso luogo. Menion Leah, giunto a Callahorn con i fuggitivi da Kern, si è guadagnato la fiducia di Palance per aver salvato Shirl. La Legione, aiutata da un manipolo di nani, resiste eroicamente all’assalto dell’esercito del Signore degli Inganni sotto la guida di Balinor e i consigli di Hendel.

Tuttavia il tradimento di Stenmin – asservito al Signore degli Inganni – consente all’esercito del nord di aprire una breccia, poi chiusa grazie all’intuizione di Menion e di Hendel. Quest’ultimo perde la vita da eroe nello scontro. Panamon, Keltset e Shea inseguono Orl Fane nella tempesta, ma vengono catturati da una pattuglia di Troll e condotti davanti al tribunale per essere giudicati e giustiziati. Keltset si rivela in possesso della più alta onorificenza del suo popolo perché la sua famiglia si è ribellata al Signore degli Inganni venendo sterminata. Ha quindi salva la vita e rivela che Shea è l’erede di Jerle Shannara in grado di sconfiggere il Signore degli Inganni.