Informatica

La valutazione della ricerca pubblica PDF

Questa voce la valutazione della ricerca pubblica PDF argomenti istruzione e Italia è solo un abbozzo. Contribuisci a migliorarla secondo le convenzioni di Wikipedia. Segui i suggerimenti del progetto di riferimento.


Författare: .

La valutazione è uno strumento di conoscenza utile per sostenere l’allocazione delle risorse e per indirizzare le scelte di politica scientifica. Un modo per controllare l’utilità di un esercizio di valutazione è quindi di cercare di capire quale sostegno proviene al decisore politico, alle istituzioni di ricerca e alla comunità scientifica dai risultati prodotti dalla valutazione medesima. Il lavoro intende esplorare questo aspetto utilizzando i risultati prodotti dall’esercizio di valutazione triennale della ricerca (VTR) condotto dal Comitato d’indirizzo per la valutazione della ricerca (CIVR), facendo riferimento ad alcune domande in tema di performance del settore pubblico di ricerca.

L’Istituto nazionale per la valutazione del sistema educativo di istruzione e di formazione, meglio noto con l’acronimo INVALSI, è un istituto di ricerca con personalità giuridica di diritto pubblico. Dal settembre 2015 ha sede a Roma in via Ippolito Nievo 35. Lo stesso argomento in dettaglio: Test INVALSI. Dall’anno scolastico 2017-2018 la prova scritta nazionale predisposta dall’INVALSI non è più inserita nell’esame di Stato del terzo anno della scuola secondaria di primo grado. Decreto Legislativo 20 luglio 1999, n.

Decreto Legislativo 13 aprile 2017, n. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 20 nov 2018 alle 12:43. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli. La Biblioteca Apostolica Vaticana, una delle più antiche al mondo, contiene una delle più significative raccolte di volumi. Si considerano biblioteche tanto le raccolte costituite da privati per uso personale quanto quelle costituite da enti privati e pubblici. In inglese si usa la parola library derivata dal latino liber, libro. Fonte: Giuliano Vigini, Glossario di biblioteconomia e scienza dell’informazione, Milano 1985.

Biblioteca statale: biblioteca creata dallo Stato, da cui dipende. In molti Paesi, tra cui l’Italia, sono classificate come biblioteche statali le tre tipologie seguenti: Biblioteche nazionali: biblioteche pubbliche che svolgono funzioni di particolare importanza in materia di catalogazione e organizzazione dei servizi bibliografici di un Paese. Biblioteca associata: biblioteca che fa parte di un sistema bibliotecario ma conserva autonomia gestionale e amministrativa. Biblioteca scolastica : biblioteca degli istituti d’istruzione primaria, secondaria di primo e secondo grado, riservata a studenti, docenti e personale in servizio nella scuola di riferimento.

Biblioteca di famiglia: raccolta di opere e documenti bibliografici che formano il patrimonio di una famiglia e rappresentano gli interessi dei suoi componenti. L’esistenza di biblioteche nelle città-stato del Vicino Oriente antico è documentata da numerose testimonianze e reperti archeologici. A Ninive gli archeologi hanno rinvenuto in una parte del palazzo reale di Assurbanipal 22. Abbiamo notizia di una biblioteca pubblica nell’Atene classica, fondata da Pisistrato intorno al 550 a. Tale informazione è tuttavia contestata dagli studiosi. La più celebre biblioteca dell’antichità è senza dubbio la Biblioteca di Alessandria, in Egitto, creata nel III secolo a. Anche a Roma esistevano grandi biblioteche, inizialmente private, come quelle famose di Attico e di Lucullo.