Migliora te stesso

La valutazione delle politiche pubbliche PDF

Questa voce o sezione sull’argomento ministeri la valutazione delle politiche pubbliche PDF cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. Ministero del Lavoro Roma Via Veneto. L’antesignano del dicastero del lavoro era nel governo Boselli il Ministero per l’industria, il commercio ed il lavoro, istituito il 22 giugno 1916. Successivamente il governo Mussolini, con r.


Författare: Andrea Lippi.

Un testo dedicato alla valutazione delle politiche pubbliche non esiste attualmente nellamanualistica in lingua italiana, a differenza di quanto avviene in quella di lingua inglese,francese, tedesca. Il presente volume è destinato a colmare tale lacuna, rivolgendosi aglistudenti di scienze politiche e contemporaneamente ai molti soggetti che oggi, perdisposizione legislativa, sono chiamati ad esercitare la valutazione delle politiche pubbliche.Alla presentazione organica dei presupposti storici, teorici e metodologici della ricercavalutativa segue l’illustrazione delle singole tecniche di valutazione «ex post», «in itinere» ed«ex ante».

Con RD 9 agosto 1943, n. 718 il Ministero delle Corporazioni viene soppresso e sostituito dal Ministero dell’industria, del commercio e del lavoro il quale, a sua volta, sotto il governo Parri, con d. 474 si è provveduto a distribuire le attribuzioni fra i due citati Ministeri. Successivamente, l’organizzazione interna del dicastero viene profondamente rivista col DPR 19 marzo 1955 n.

520 e con la successiva legge n. 1993 viene previsto l’accorpamento degli uffici periferici, effettuato con DM nel 1996. Nel 1997 parte delle funzioni sono investite dal processo di decentramento di poteri alle Regioni di cui al D. Tuttavia, nel 2001 il Governo Berlusconi II col D. La proliferazione dei dicasteri portò ben presto il Gabinetto Prodi a prevederne un accorpamento in 12 ministeri secondo quanto previsto dalla versione originaria del D. 1999, la Riforma Bassanini, disponendolo con la Finanziaria per il 2008, la legge n. Il Dipartimento per le politiche della famiglia venne riassorbito presso Presidenza del Consiglio dei ministri come Dipartimento.

Con la legge 13 novembre 2009 n. Con l’ampia riforma del lavoro detta “Jobs Act”, del Governo Renzi, il Ministero del lavoro in seguito soprattutto ai D. 2015 ha profondamente modificato la sua organizzazione perdendo due Direzioni Generali e tutto l’articolazione periferica, oltre ad aver in parte mutato la propria presenza sul territorio nazionale. Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali è competente per tutte le funzioni spettanti allo Stato in materia di politica del lavoro e sviluppo dell’occupazione, di tutela del lavoro e dell’adeguatezza del sistema previdenziale e di politiche sociali, con particolare riferimento alla prevenzione e riduzione delle condizioni di bisogno e disagio delle persone delle famiglie, la solidarietà, i flussi di immigrazione insieme alle Prefetture o con lo Sportello dell’immigrazione.