Letterature lingua straniera

La via dell’acqua PDF

La Perla la via dell’acqua PDF’Adriatico Splendido paesino medioevale, incastonato fra il verde del monte e il blu del mare, è considerata “la Perla dell’Adriatico”: un prezioso scrigno d’arte inserito in un paesaggio mozzafiato. Il Conero Il nome viene dal greco kòmaros detto ciliegio di mare , un albero mediterraneo molto diffuso nel Conero ,che produce dei frutti molto apprezzati . Il Paese Sirolo paese di origini marinare ha come simbolo il ” Varolo” pesce tra i piu’ pregiati dell’Adriatico. La piazza a forma di balcone si affaccia sull’Adriatico,subito dietro i “vicoli”del centro storico ristrutturati portano ancora il segno di una citta’ antica dalla storia medioevale.


Författare: Fabian Negrin.

Le mura merlate le stradine strette nascondono nel sottosuolo gallerie che formavano una citta’ ad uso nascondiglio nei tempi remoti. La tua vacanza nella Riviera del Conero! IN AEREO:Aeroporto Raffaelo Sanzio collegato con taxi o bus -IN NAVE :Porto di Ancona collegato con taxi o bus . Sport e Relax N PISCINA TABACO ROAD via Peschiera n,9 Sirolo tel. 0719330806 Tobacco Road Club e’ sito in Sirolo, antico centro culturale, adiacente alle spiaggie e scogliere della Riviera del Conero, uno dei posti piu’ belli del litorale adriatico. Facilmente raggiungibile dall’uscita autostradale Ancona Sud e proseguendo sulla provinciale via camerano. Da Visitare LORETO: ospita il celebre santuario della Santa Casa, uno dei più importanti d’Italia, meta costante di pellegrini per l’importante significato religioso e di visitatori per le alte espressioni d’arte.

L’attenzione è rapita dal complesso monumentale del santuario: l’effetto scenografico del Palazzo Apostolico, la facciata della chiesa, la cupola e le forme del singolare campanile vanvitelliano. Prodotti Tipici ROSSO CONERO : La DOC è stata riconosciuta nel 1967 e nel 2004 con l’immissione della DOCG Conero. Nasce da uve coltivate esclusivamente sulle dorsali del monte Conero. VERDICCHIOI DEI CASTELLI DI JESIi : È il vino per eccellenza della Regione Marche. VERDICCHIO DI MATELICA nel 1967 con l’entrata del Verdicchio di Matelica tra le denominazioni di origine controllata.