Migliora te stesso

La vita felice PDF

Questa voce o sezione sull’argomento romanzi storici non cita le fonti necessarie o quelle presenti sono insufficienti. La lunga vita di Marianna Ucrìa è un romanzo di Dacia Maraini pubblicato nel 1990. Nello stesso anno questo romanzo vinse il Premio Campiello. Fin dalle sue la vita felice PDF pagine il romanzo immerge il lettore nel clima cupo e pieno di contraddizioni della Sicilia del Settecento.


Författare: Plutarco.

Dalla retorica alla politica, passando per religione, scienza e letteratura, dispute tra scuole di pensiero e considerazioni sull’astronomia e la meteorologia, i settantotto scritti raggruppati dalla tradizione nei “Moralia” di Plutarco affrontano i temi più disparati, in un profluvio di informazioni e conoscenze che hanno contribuito, nei secoli, a plasmare l’ossatura morale della civiltà occidentale. Da questa vastissima “enciclopedia fondamentale dell’antichità e dei suoi valori”, Carlo Carena ha selezionato sei dialoghi e una serie di detti celebri uniti da una tematica comune: la felicità, sia come forza capace di plasmare la vita degli individui che come tema fondante di ogni riflessione filosofica. Quanto pesa il caso, nella ricerca della felicità? Come conquistare la tranquillità dell’animo? Dalle norme per un matrimonio sereno ai detti di re, generali e illustri spartani, un’opportunità per avvicinarsi all’opera del Plutarco-moralista.

Protagonista è Marianna, la figlia sordomuta di una grande famiglia palermitana della prima metà del Settecento. Signoretto Ucrìa di Fontanasalsa, sembra esserci una tenera complicità, mentre con la madre il rapporto è improntato a una reciproca diffidenza. A tredici anni Marianna, che tenta invano di opporsi, viene sposata allo zio, Pietro Ucrìa di Campo Spagnolo, fratello della madre. Marianna trascorre le sue giornate in compagnia dei libri, ma non è felice essendo comunque moglie di un uomo che non ama davvero.

Dopo aver sorpreso la serva Fila in intimità con il giovane Saro, che si rivela il fratellino di lei, nuove inquietudini turbano la sua apparente tranquillità: lo stesso ragazzo inizia con lei un gioco di seduzione cui si sente attratta, divertita e impaurita. Dal matrimonio di Saro con la moglie Peppinedda nasce un figlio, ma Fila, in un impeto di gelosia, cerca di uccidere Peppinedda mentre dorme con Saro e il bambino. Durante l’aggressione Saro viene gravemente ferito e il bambino muore schiacciato dai genitori che cercavano di reagire. Marianna lo considera solo un amico. Questa pagina è stata modificata per l’ultima volta il 30 set 2018 alle 10:16. Vedi le condizioni d’uso per i dettagli.