Biografie e autobiografie

Le mele d’oro PDF

La cassata siciliana è uno dei dolci più diffusi a livello regionale. I limoni, frutto simbolo della Sicilia. Noi siciliani siamo gente piuttosto impegnativa: pensa alla caponata, un piatto unico che è le mele d’oro PDF mescolanza di mille sapori. La cucina siciliana è l’espressione dell’arte culinaria sviluppata in Sicilia fin dall’antichità ed è strettamente collegata alle vicende storiche, culturali e religiose dell’isola.


Författare: Song Hee-Jiin.

Un giorno, in una piccola città, qualcuno scopre che dal bel melo piantato tra due quartieri nascono… mele d’oro. Ma a chi appartengono quei meravigliosi frutti? Agli abitanti della città alta o a quelli della città bassa? Impossibile stabilirlo con precisione. Gelosia, avidità e invidia crescono e provocano continui litigi tra i due gruppi. È necessario definire una frontiera che li separi: dapprima una semplice linea, poi un recinto, in seguito un muro sempre più alto con guardie armate da entrambi i lati. L’odio sale, ma il tempo passa e si arriva a dimenticare il motivo di questa separazione. Ci vorrà l’innocenza di una bambina per “abbattere” il muro e riportare il dialogo. Età di lettura: da 6 anni.

Si tratta quindi di una cultura gastronomica regionale che mostra tracce e contributi di tutte le culture che si sono stabilite in Sicilia negli ultimi due millenni, tramandata di generazione in generazione oltre che in ambito letterario, motivo che spiega perché alcune ricette, di origine antichissima, sono tutt’oggi preparate e servite a tavola con frequenza. Nel contesto generale si può affermare che la cucina siciliana sia motivo di riconoscimento e identità comune per i siciliani e, nell’epoca moderna, un motivo di attrazione turistica. Complessa ed articolata, la cucina siciliana è sovente ritenuta la più ricca di specialità e la più scenografica d’Italia. Nonostante nell’insieme il carattere alimentare di tale cucina risulti unificato, una sua caratteristica è quella di avere per ciascun territorio, se pur di ridotto perimetro o di vicinanza ad un altro territorio, delle pietanze culinarie circoscritte a quella determinata area, per cui la stessa ricetta diventa quasi introvabile spostandosi in un’altra zona dell’isola. Lo stesso argomento in dettaglio: Cucina dell’antica Siracusa. Ricche eran le sue mense per la copia, e varietà dei cibi, saporite le vivande, lieti i desinari, e molti scrivevano e s’occupavano della cucina. Mosaico del IV secolo incentrato sulla pesca.

Fin dall’epoca greca iniziarono a diffondersi le prime notizie scritte sulla cucina siciliana. Gli antichi Sicelioti, le abitudini alimentari dei vari popoli dell’isola, furono oggetto di numerose trattazioni e citazioni di eruditi greci. Avendo l’isola lunghe coste, circondata dal mare, il pesce viene considerato l’alimento più diffuso nell’antichità siciliana. L’ulivo, importato dai greci, ebbe in questa terra la sua massima fioritura. La produzione della pasta si ebbe in Sicilia fin dai tempi dell’antica Roma.