Storia

Rinascimento PDF

Jump to navigation Jump to search L’atomismo è una teoria basata sulla pluralità dei costituenti fondamentali della realtà fisica. Bisogna notare che il pluralismo ontologico espresso nel mondo ionico, che si oppone decisamente al monismo religioso di Senofane e al monismo metafisico di Parmenide, ha un altro importante esponente in Anassagora. Ma la teoria di Anassagora presenta anche difficoltà teoriche rilevate da Aristotele, che critica il Noûs, il principio formativo infinito-indefinito, come un deus ex machina sovrapposto, mentre l’atomismo di Leucippo è più coerente perché ogni atomo ha “in sé” la ragione del suo essere. L’atomismo fu combattuto aspramente da Rinascimento PDF e dai suoi seguaci, che vi vedevano una dottrina empia, della quale bisognava cercare di far scomparire ogni traccia.


Författare: Charles McCorquodale.

Il volume intende offrire una panoramica articolata di oltre due secoli di pittura europea, illuminandone anche gli aspetti meno noti al pubblico italiano. Col supporto di un apparato iconografico, lo studioso illustra in modo nuovo i molteplici sviluppi e le varie correnti che dalle prime rivoluzionarie conquiste dei maestri fiorentini si irradiano verso molti altri centri d’Italia e d’Europa. Le vicende degli artisti e delle loro opere si intrecciano con la storia delle idee e con quelle di committenti e mecenati, regnanti, dignitari, poeti e letterati, illustri protagonisti della civiltà europea. Le immagini si riferiscono ad affreschi e dipinti conservati in chiese, palazzi, musei e collezioni di tutto il mondo.

In effetti sia da parte sua che dei suoi seguaci l’intento deve essere stato realizzato, vista la completa sparizione di tutti i testi originali sull’atomismo. L’atomismo verrà più tardi ripreso da Epicuro che ripristina il caso come causa del moto degli atomi e teorizza la parenklisis come casuale inclinazione del loro moto, determinandone le collisioni. Un’altra novità importante introdotta da Epicuro nella fisica atomistica è il “peso”, in base al quale gli atomi cadono secondo la verticale, con la parenklisis, che ne declina il percorso e li fa collidere. Lucrezio Caro nel I secolo a.

De rerum natura, traducendo il termine greco parenklisis nel latino clinamen. Con Democrito la filosofia si sposta nel nord della Grecia: nasce nel 460 a. Nel corso della sua vita intraprende numerosi viaggi: in Etiopia, in Persia e in India. Soggiornò anche ad Atene per un breve periodo. Per questo venne in contatto con i pitagorici e conobbe le filosofie di Talete e Parmenide. Democrito apporta un cambiamento sostanziale nella cosmologia atomistica del maestro, perché elimina il caso come causa dell’essere e lo sostituisce con la necessità. Mentre le testimonianze su Democrito sono numerose, con il risultato che il suo atomismo si è costituito per molti aspetti, come quello “canonico”, quelle su Leucippo sono molto ridotte.

Pertanto, seppure Leucippo debba essere considerato pensatore filosoficamente più importante di Democrito, storiograficamente è la figura di questi a dominare la scena. L’atomismo nei termini posti da Democrito, e depurato delle contraddizioni interne sul piano cosmologico, riprende il concetto di arché posto nel VII secolo a. Facendo questo, ogni concetto di divinità risulta eliminato anch’esso. Democrito è soprattutto un acuto osservatore che trae dalle sue osservazioni importanti conclusioni di carattere biologico e persino psicologico, ma che comunque non riguardano la teoria atomistica in senso stretto.