Arte e spettacolo

Sappada. S. Stefano. Forni Avoltri 1:25.000 PDF

Il nome deriva dal prediale latino “Carniacum”, riferito alla popolazione sappada. S. Stefano. Forni Avoltri 1:25.000 PDF Carni, che dominò l’intero Friuli fra V e II secolo a. Il nome Carnia appartiene anche ad una località del comune di Venzone nella pedemontana friulana.


Författare: .

Alpi Carniche e comprende l’alto bacino del Tagliamento. Canal del Ferro-Val Canale, anch’esse in provincia di Udine. La Catena Carnica Principale costituisce a nord il confine con l’Austria, a sud è delimitata dal torrente Pontebbana e, a monte di Pontebba, dal corso del Fella. Quattro sono le valli principali, ognuna attraversata da un torrente da cui prendono il nome. Ciascuna di queste e gli omonimi torrenti confluiscono nel fondovalle dove sorge Tolmezzo centro principale e capoluogo della Carnia. La vegetazione cambia con l’aumentare della quota.

Alpi Occidentali la vegetazione arborea cessa di crescere sopra i 2. 300 m essa in Carnia smette già a 1. Ferro dai Veneti e da gruppi di stirpe celtica, da cui trae il suo nome. La prima data storica relativa all’arrivo dei Carni è il 186 a.

000 Carni, tra uomini armati donne e bambini, scesero verso le zone pianeggianti che utilizzavano per svernare e fondarono, su di un colle, un insediamento fortificato stabile, Akileja. I romani, preoccupati dell’espansione di questo popolo, nel 183 a. I Carni, per arginare l’espansione romana e per conquistare le fertili e più ospitali terre pianeggianti, cercarono alleanze con i Celti Istriani, Giapidi e Taurisci. Gallia Cisalpina tra il 58 e il 49 a. Aquileia e altre città sorte nella pianura. Friuli e la Carnia per 60 anni. I Longobardi trasferiscono la capitale del Ducato del Friuli a Cividale.