Famiglia, salute e benessere

Scorci piemontesi PDF

Ricorrono quest’anno, il 2011, scorci piemontesi PDF 150 anni dalla nascita dell’Italia come stato unitario. Dall’analisi retrospettiva delle sue gesta emerge un’esistenza densa di contrasti, di esperienze drammatiche, di amicizie profonde e vili tradimenti, di entusiastiche speranze e cocenti delusioni, di risultati raggiunti e inaccettabili fallimenti. Nonostante tutto il suo ‘lasciare scritto’, anche sottoforma di crittogrammi, ancora oggi su un fatto aleggia il mistero: appartenne o no alla Massoneria? Tra chi sostiene di no e chi lo vuole addirittura tra i fondatori del ‘Palladismo’, una corrente di culto anticristiano se non filo-satanico e segretissima, regna una grande confusione.


Författare: Stefano Baldinu.

Le notizie sono veramente contrastanti e anche dal punto di vista storico non esiste una posizione netta e trasparente. 24 settembre 1894, fascicolo 1063, p. Mazzini, in America,  avrebbe fondato l’Alleanza Repubblicana Universale: il suo grande scopo era l’instaurazione della Repubblica Universale, con l’aiuto e sotto il potere invisibile delle sette massoniche. Mazzini avrebbe dovuto anzitutto venire meno ai suoi Ideali religiosi? Ogni grande rivoluzione ne serba impronta, e lo rivela nella propria origine o nel fine che si propone.

Dopo tutto questo teorizzare, sorge una domanda: Mazzini, stanco della lotta infruttuosa, della situazione che non era evoluta come aveva sognato, si era forse affidato ad una via ‘alternativa’ per raggiungere lo scopo? Cominciamo dal principio, per notare subito un’infanzia anomala e difficile. Luca Agostino de Scalzi e poi all’abate Giacomo de Gregori, anch’essi seguaci- come la mamma- delle idee Giansenistiche. Segreta’ fosse strutturata come una confraternita massonica, in cui l’obbligo di segretezza era il fondamento. Ma a fare le spese di un tradimento fu proprio Mazzini, che venne denunciato da un falso amico e imprigionato nella fortezza di Priamar a Savona, non prima che alcuni suoi accoliti, i fratelli Ruffini, fossero riusciti a far sparire tutte le carte compromettenti per i carbonari toscani. Anche la musica fu importante, per Mazzini.

Mazzini spiegava ai destinatari anche la chiave di lettura. Martiri risorgimentali, tra di essi i fratelli Bandiera. Insieme fondarono la rivista “La Giovine Italia”, di cui lei divenne responsabile e contabile. Addio – addio – ti abbraccio”. Dietro l’aspetto dell’eroe patriottico, pulsava un cuore da uomo innamorato!

Durante l’esilio londinese, Mazzini strinse amicizia con Thomas Carlyle, sposato con Giovanna Welsh, che spesso e volentieri si recava dal vicino Giuseppe, che viveva solo. In quegli anni Mazzini conobbe Jessie White Mario, inglese di nascita ma sposata con Alberto Mario, patriota e scrittore italiano. Lei ebbe grande parte nella propaganda mazziniana dell’epoca e prese parte alla cospirazione genovese del 1857, per la quale venne arrestata ed espulsa insieme al marito. Risorgimento italiano, impegnata politicamente e socialmente. E’ l’ideale della mia anima”, considerandolo una guida nelle tante vicissitudini della vita. A Pisa, dove giunge segretamente nel febbraio 1872, venne ospitato da Janet Rosselli Nathan, figlia di Sarina. La polizia lo stava ancora cercando, in quanto considerato un sovversivo dai Savoia, insediati sul trono dell’Italia unificata.