Dizionari e opere di consultazione

Sonorità liquide PDF

Jump to navigation Jump to search La sillaba è un complesso di suoni che si pronuncia unito con una sola emissione di voce. La sillaba è formata da tre o più elementi: un attacco, un nucleo e una coda. Nucleo e coda sono in genere riuniti in un’sonorità liquide PDF unità prosodica detta rima. Una sillaba è detta aperta o libera quando termina per vocale, chiusa o implicata quando termina per consonante.


Författare: Luciana Ricci Aliotta.

Così come i generi artistici si nutrono di contaminazioni che rendono difficilmente catalogabili le opere nei vecchi cassetti del mondo dell’arte, così questo di Luciana Ricci Aliotta si allontana dal vecchio genere del catalogo, come siamo abituati ad intenderlo, per avvicinarsi maggiormente alla dimensione colta del libro. In linea con l’idea fondante della Collana Passeur, l’artista ci accompagna sul confine fra l’arte e le parole, alla ricerca di un nuovo rapporto sinestetico che, nella dicotomica forma che va assumendo pagina dopo pagina, si snoda in due narrazioni parallele…

La sillaba tonica, quella su cui cade l’accento o sulla quale deve essere appoggiata la voce per una corretta pronuncia, caratterizza la parola stessa, infatti abbiamo parole tronche quando la sillaba tonica è l’ultima, piane quando la sillaba tonica è la penultima, sdrucciole quando la sillaba tonica è la terzultima, bisdrucciole quando la sillaba tonica è la quartultima. Nella lingua italiana abbiamo in prevalenza parole piane. La sillaba protonica è quella che precede la sillaba tonica. La sillaba rappresenta l’unità minima di realizzazione sonora del linguaggio umano. Ogni parola si compone almeno di una sillaba, infatti le parole più brevi sono dette monosillabi.

Quando abbiamo difficoltà nel comunicare ad un interlocutore una parola piuttosto lunga, ad esempio perché la linea telefonica è disturbata, spesso la si divide in parti più piccole, che corrispondono alle sillabe. La scansione sillabica praticata in tali situazioni corrisponde in linea di massima a quella prevista dalla norma ortografica, salvo per alcuni casi particolari. Un discorso analogo vale per la sillabazione poetica. Anch’essa si discosta per alcune convenzioni proprie da quella fonetica, ma in linea di massima la versificazione si basa sul conteggio delle sillabe fonetiche, al fine di dare ritmo alle sequenze.