Umorismo

Tavole di resistenza. Fumetti e scritti sulla lotta di liberazione PDF

Please forward this error screen to cp2. La Biblioteca Apostolica Vaticana, una delle tavole di resistenza. Fumetti e scritti sulla lotta di liberazione PDF antiche al mondo, contiene una delle più significative raccolte di volumi.


Författare: .

Tavole di Resistenza nasce dall’esperienza degli allievi di Sergio Badino nell’ambito di un corso di sceneggiatura all’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova. Gli studenti si sono confrontati con i valori della Resistenza e della lotta di Liberazione per poi trasformarli senza retorica in brevi storie a fumetti. Dopo due esposizioni questo libro le raccoglie tutte con l’aggiunta di materiale inedito e travalica il confine di semplice catalogo divenendo un vero e proprio libro. I lavori dei ragazzi sono integrati e arricchiti da interventi saggistici di illustri personalità – Carlo Chendi, Sergio Cofferati, Silvio Ferrari, Pier Luigi Gaspa, Ettore Maggi, Emilia Marasco che completano la forza del messaggio. Tavole sceneggiate e illustrate dagli allievi dei corsi di Sceneggiatura e di Grafica dell’Accademia Ligustica di Belle Arti di Genova: Marina Bozzano, Giulia Bracesco, Matteo Ciangherotti, Erika Corgiolu, Davide Costa, Rudy Dore, Ksenja Laginja, Alessandra Longobardi, Chiara Maddalo, Francesca Margagliano, Roberta Marino, Matilde Martinelli, Simona Marzagalli, Elisa Navacchi, Lisalinda Ozenga, Sara Parodi, Barbara Pastorino, Daniele Pompa, Mirko Risso, Valeria Rivetti, Gian Michele Scarsi, Andrea Scirè, Chiara Siciliano, Gianluca Sturmann, Maurilio Tavormina, Laura Tuvo, Stefano Veggi. Con la partecipazione dei disegnatori professionisti Matteo Anselmo, Andrea Ferraris, Federico Franzò.

Si considerano biblioteche tanto le raccolte costituite da privati per uso personale quanto quelle costituite da enti privati e pubblici. In inglese si usa la parola library derivata dal latino liber, libro. Fonte: Giuliano Vigini, Glossario di biblioteconomia e scienza dell’informazione, Milano 1985. Biblioteca statale: biblioteca creata dallo Stato, da cui dipende.

In molti Paesi, tra cui l’Italia, sono classificate come biblioteche statali le tre tipologie seguenti: Biblioteche nazionali: biblioteche pubbliche che svolgono funzioni di particolare importanza in materia di catalogazione e organizzazione dei servizi bibliografici di un Paese. Biblioteca associata: biblioteca che fa parte di un sistema bibliotecario ma conserva autonomia gestionale e amministrativa. Biblioteca scolastica : biblioteca degli istituti d’istruzione primaria, secondaria di primo e secondo grado, riservata a studenti, docenti e personale in servizio nella scuola di riferimento. Biblioteca di famiglia: raccolta di opere e documenti bibliografici che formano il patrimonio di una famiglia e rappresentano gli interessi dei suoi componenti. L’esistenza di biblioteche nelle città-stato del Vicino Oriente antico è documentata da numerose testimonianze e reperti archeologici. A Ninive gli archeologi hanno rinvenuto in una parte del palazzo reale di Assurbanipal 22.

Abbiamo notizia di una biblioteca pubblica nell’Atene classica, fondata da Pisistrato intorno al 550 a. Tale informazione è tuttavia contestata dagli studiosi. La più celebre biblioteca dell’antichità è senza dubbio la Biblioteca di Alessandria, in Egitto, creata nel III secolo a. Anche a Roma esistevano grandi biblioteche, inizialmente private, come quelle famose di Attico e di Lucullo. La crisi che pervase il mondo occidentale dopo la caduta dell’impero romano interessò anche le biblioteche.